Diciamo no al fascismo! Condanniamo la scelta della squadra Borgo Panigale. (Con le foto dell’iniziativa)

La CGIL di Bologna, la FIOM- CGIL di Bologna e ANPI di Bologna condannano fermamente la scelta della squadra calcio di “ Borgo Panigale” di aver ingaggiato nelle proprie file chi è colpevole ingiuriosi alla memoria di persone che hanno combattuto PER LA LIBERTA’ contro ideali fascisti, anche al prezzo della propria vita.
Il gesto inequivocabile, gravissimo ostentato da Eugenio Luppi a Marzabotto, e non a caso a Marzabotto, ha un significato forte di riaffermazione di ideologie passate ma purtroppo sempre più rievocate in molti ambiti della nostra società.
Lo sport è da sempre luogo di aggregazione ludica e pulita, accettazione delle regole, del rispetto delle persone e non di oltraggi alla democrazia e al vivere civile.
Giustamente ha fatto la squadra Futa 65 a sospendere chi si è approfittato della sua posizione pubblica, per trasmettere un messaggio fascista. Anche il “Borgo Panigale” dovrebbe fare altrettanto, come tutte le squadre di Bologna, città Medaglia d’oro al valore civile e Partigiana.
CITTADINE E CITTADINI
PRESIDIAMO tutti la partita di domenica 10 dicembre 2017 che si
terrà al campo di Borgo Panigale, ore 14,30 – Via Bottonelli – e CONDANNIAMO la Presidenza
della squadra del “Borgo Panigale”, che vergognosamente dichiara “ ci dovevamo rafforzare” e l’inqualificabile Luppi, nonché la Lega Nazionale Dilettantistica per non avere ancora preso provvedimenti, compresa la radiazione.

COMUNICATO STAMPA CGIL FIOM ANPI