Motori Minarelli (gruppo Yamaha) In sciopero per il rinnovo dell ‘integrativo

Proclamato un pacchetto di ore di sciopero alla Motori Minarelli e iniziative a sostegno del rinnovo del contratto integrativo aziendale che verranno di volta in volta comunicate e articolate dal rsu. I primi scioperi, che hanno visto l’adesione pressoché totale delle lavoratrici e dei lavoratori della produzione, sono stati svolti venerdì scorso 3 maggio e proseguono nella giornata di oggi 7 maggio e di giovedì 9 maggio e 10 maggio.

Le lavoratrici e i lavoratori riuniti in assemblea hanno deciso lo stato di agitazione, dopo mesi di trattativa e una situazione di stallo, a fronte di una posizione della Direzione Aziendale di voler ridurre le ore di permesso per le visite mediche. La conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro e la salute e il benessere delle lavoratrici (che sono la maggioranza della forza lavoro impiegata nelle linee di montaggio) devono essere al primo posto, anche in Motori Minarelli, controllata dalla multinazionale giapponese Yamaha.

Auspichiamo nel prossimo incontro del 16 Maggio con la Direzione aziendale che venga messa da parte questa posizione sbagliata e si proceda in tempi certi alla sottoscrizione del rinnovo dell’integrativo aziendale, che arriva dopo la pesante ristrutturazione che ha coinvolto il sito di Lippo di Calderara e che avrebbe dovuto dare stabilità e futuro ai lavoratori della Motori Minarelli.

In assenza di un cambiamento di posizione da parte della Direzione aziendale le mobilitazioni si intensificheranno sin dai prossimi giorni.

Bologna 7 maggio 2019

RSU MOTORI MINARELLI                                                                      FIM CISL FIOM CGIL

                                                                                                                     Territorio di Bologna