Marelli: giovedì 10 ottobre sciopero di 4 ore in ingresso per tutti i turni

La RSA FIOM-CGIL e la FIOM di Bologna dichiarano 4 ore di sciopero in entrata per tutti i lavoratori e le lavoratrici dello stabilimento di Bologna per il prossimo giovedì 10 ottobre 2019.

E’ gravissimo ed inaccettabile l’apertura della cassa integrazione a Bologna per otto settimane per 630 lavoratori coinvolti – quasi tutta la Ricerca e Sviluppo -, senza alcun approfondimento concreto in sede di esame congiunto, senza alcun piano da parte della proprietà di medio/lungo periodo, senza investimenti e senza prospettive.

E’ una cassa che pone pesanti interrogativi sulle prospettive future.

La crisi del mercato e l’assenza di un piano strategico da parte del Gruppo vengono scaricate interamente sulle spalle e sulle tasche dei lavoratori dopo reiterate dichiarazioni che le chiusure collettive, le uscite volontarie (siamo ad oltre 70 dipendenti usciti e non sostituiti in meno di un anno) ed i piani di smaltimento ferie individuali avrebbero dovuto evitare misure più drastiche.

Un vero capolavoro! “Oltre il danno anche la beffa”.

Per riaprire un confronto vero con la Direzione Aziendale e un tavolo con le Istituzioni locali e nazionali – come chiesto dalla FIOM a tutti i livelli – è necessaria una risposta unita di operai, impiegati, tecnici ed ingegneri.

Non possiamo più aspettare: chiediamo rispetto e futuro. Dobbiamo difendere i nostri salari ed i nostri posti di lavoro!

ADERISCI ANCHE TU ALLO SCIOPERO!

Bologna 09/10/2019

RSA FIOM-CGIL Weber-Marelli Bologna FIOM CGIL BOLOGNA