Ducati Motor Holding: raggiunto un importante accordo per la gestione della chiusura.

Foto scattata il 5 marzo 2019 in occasione della firma del contratto aziendale

Nella tarda serata di ieri è stato raggiunto un accordo, sottoscritto questa mattina, da parte della RSU Ducati Motor, assistita da FIM FIOM UILM di Bologna, con la Direzione Aziendale per la gestione della chiusura – al momento prevista fino al prossimo 3 aprile 2020 – attraverso lo strumento della Cassa Integrazione (con causale Covid- 19) messo a disposizione dal recente Decreto “cura Italia”.

L’accordo prevede:

  • l’anticipazione da parte dell’Azienda per tutti i lavoratori e per tutte le lavoratrici (operai e impiegati) degli importi di cassa integrazione, nonché la maturazione (a prescindere dal numero di giorni di cassa integrazione) integrale degli istituti contrattuali: ferie, permessi, 13ma;
  • una integrazione economica degli importi di cassa, a carico Azienda, pari a 10 euro lordi per ogni giorno di cassa;
  • la possibilità, su base volontaria e al fine di ridurre l’effetto negativo sulle retribuzioni dovuto all’incidenza della cassa, di utilizzare al posto della cigo ferie e permessi dell’anno 2020 e anche fino a 80 ore dell’anno prossimo;
  • la possibilità di avvalersi dello strumento dei “permessi speciali”, già introdotti con il contratto aziendale, attraverso la trasformazione in permessi retribuiti (da utilizzare quindi al posto della cassa) fino a 80 ore della 13ma mensilità;
  • ulteriori agevolazioni in materia di orario di lavoro come una banca ore che può andare in negativo fino ad 40 ore con recupero entro il 31 dicembre 2021 e estensione del sistema ore + ore – per il personale impiegatizio a forfait, la possibilità di utilizzare lo smart work anche su base oraria (minimo 3 ore)
  • l’implementazione, sulla piattaforma di welfare aziendale, di servizi aggiuntivi di servizio a domicilio per bambini e anziani e un’assicurazione covid-19 per tutti i dipendenti, che va ad affiancare la polizza sanitaria.

L’accordo contiene anche importanti impegni da parte dell’azienda, in attuazione di quanto previsto dal “Protocollo condiviso” del 14 marzo 2020, di prevedere sin d’ora al momento della ripresa lavorativa l’adozione di un sistema di turni di lavoro nelle aree dei montaggi volto a ridurre la contemporanea presenza di lavoratori in fabbrica.

E’ stato inoltre concordato l’anticipo al mese di marzo 2020 (e quindi in pagamento il 10 aprile 2020) del “Premio Feriale” previsto dalla contrattazione aziendale Ducati Motor e che sarebbe stato in pagamento con la busta paga di giugno 2020 (e quindi il 10 luglio 2020).

FIM FIOM UILM di Bologna esprimono soddisfazione per l’accordo raggiunto, frutto della determinazione delle delegate e dei delegati sindacali, che testimonia il valore della contrattazione collettiva e del sistema di avanzate relazioni sindacali costruito negli anni.

Bologna, 24 marzo 2020

FIM – FIOM – UILM    BOLOGNA                             RSU DUCATI MOTOR