Ieri mattina è avvenuto un grave incidente presso l’appalto della logistica BCUBE sita in Bonfiglioli Evo di Calderara di Reno; si tratta in questo caso del ribaltamento di un carrello elevatore durante lo scarico di un camion che fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze per la salute del lavoratore coinvolto, che ad oggi possiamo con certezza dichiarare che sta bene.

A seguito dell’accaduto, immediatamente FIOM CGIL e FILT CGIL di Bologna insieme alle RSU FIOM CGIL E FILT CGIL di tutte le aziende del sito Bonfiglioli Evo, hanno proclamato 1 ora di assemblea in sciopero, per tutti i turni di lavoro e per tutte le lavoratrici e lavoratori delle aziende presenti in appalto internamente e della Bonfiglioli stessa, per oggi mercoledì 13 luglio 2022, c/o la sede di Bonfiglioli Evo di Calderara di Reno.

Lo sciopero ha avuto un esito molto positivo, tutte le lavoratrici e i lavoratori hanno apprezzato e partecipato con coscienza, solidarietà e grande concretezza, tutti con un unico obiettivo: diffondere la cultura della sicurezza e dare un grande segnale di non accettare che gli infortuni sul lavoro, anche gravi, siano la nuova normalità del mondo del lavoro.

Calderara, 13 luglio 2022

RSU FIOM CGIL BCUBE – FIOM CGIL BOLOGNA – FILT CGIL BOLOGNA

Safe spa è un’azienda di San Giovanni in Persiceto, acquisita 10 anni fa dal Gruppo Landi con proprietà
italiana, occupa oltre 115 dipendenti ed è specializzata nella produzione di compressori per l’impiego di gas
naturale che distribuisce in tutto il mondo.
Dopo una trattativa di alcuni mesi, le lavoratrici e i lavoratori hanno approvato all’unanimità il primo rinnovo
del contratto integrativo aziendale.
Si tratta di un accordo importante che prevede:
-un rafforzamento delle relazioni e delle agibilità sindacali, con l’attivazione del welcome sindacale, che
permetterà all’RSU di incontrare tutti i nuovi assunti
-un protagonismo del ruolo dell’RSU anche in tema di sicurezza, con il coinvolgimento nella mappatura e
nell’analisi di eventuali infortuni
-un importante incremento economico per tutti i dipendenti (a tempo indeterminato e interinali): la cifra
massima del premio di risultato raggiungerà i 1550 euro
-una revisione dei parametri che possa favorire il raggiungimento del premio stesso, dettata dalle recenti
difficoltà nell’approvvigionamento dei materiali
-aumenti economici anche per i numerosi turnisti: a regime, gli attuali 3,50 euro di indennità di turno
giornaliera arriveranno a 4.50 euro
-congelamento dell’assorbibilità dei superminimi individuali: dopo lunga trattativa è stato raggiunto un
punto di incontro e a tutti i dipendenti con un reddito annuo lordo inferiore ai 36000 euro non verranno
assorbiti gli incrementi del contratto nazionale per i prossimi 3 anni (per un dipendente di quinto livello è di
fatto un aumento consolidato di circa 81 euro mensili)
-i permessi retribuiti aggiuntivi per visite mediche vengono estesi anche ai figli under 12 e ai genitori over
65, al fine di conciliare al meglio i tempi di vita e i tempi di lavoro
-un aumento dei kit di indumenti annuali consentirà agli operai migliori condizioni lavorative.
Esprimiamo grande soddisfazione per il raggiungimento di un importante risultato in un’azienda dalla breve
storia di contrattazione aziendale.
La FIOM CGIL, unico sindacato presente in Safe, consolida il proprio protagonismo nella contrattazione di
secondo livello, una contrattazione che trova nella redistribuzione economica e nel miglioramento delle
condizioni di lavoro delle metalmeccaniche e dei metalmeccanici il proprio principale orizzonte di lavoro e di
impegno quotidiano sul territorio bolognese.

Bologna 13 luglio 2022
FIOM CGIL BOLOGNA – RSU SAFE

Abbiamo appreso dai nostri delegati della Philips di Gaggio Montano che nella mattinata di oggi, sabato 9 luglio 2022, si sarebbe verificato un grave infortunio che ha interessato due lavoratori di un’impresa esterna che stavano effettuando attività di manutenzione presso il laboratorio prove dell’Azienda Philips Domestic Appliances.

In particolare un lavoratore sarebbe stato coinvolto dal cedimento di un soppalco e portato con l’elisoccorso all’Ospedale Maggiore, dove è tutt’ora ricoverato.

Nel frattempo ci risulta che in Azienda siano già intervenuti l’ASL e le Forze dell’Ordine.

Come FIOM CGIL e FM CISL di Bologna riteniamo necessario fare al più presto chiarezza sulle dinamiche dell’incidente ed esprimiamo piena fiducia nell’operato degli inquirenti affinché siano accertate eventuali responsabilità.

Martedì mattina sarà convocata l’assemblea in sciopero di tutti i lavoratori della Philips per dare un primo segnale, anche perché non è accettabile che gli infortuni, anche gravi, sul lavoro siano la nuova normalità del mondo del lavoro, una “banalità del male” a cui non ci rassegneremo mai.

Bologna 9 luglio 2022  FIOM CGIL Bologna – FIM CISL Amb

Nel corso della Assemblea svolta ieri è stata approvata a larghissima maggioranza l’ipotesi di Accordo per il Rinnovo del Contratto Aziendale alla Multipack Srl di Casalecchio di Reno.
L’Azienda progetta e costruisce macchine automatiche principalmente per il settore dei prodotti Tissue e occupa circa 30 dipendenti.

Un rinnovo che arriva al termine di una lunga e difficile trattativa.

Importante in questo momento di grande incertezza e difficoltà il rafforzamento dei diritti informativi della Rsu sull’andamento aziendale e di mercato mentre per affrontare le sfide poste dalle trasformazioni tecnologiche è stato previsto un ruolo attivo di proposta della Rsu nella pianificazione delle 24 ore di formazione obbligatoria previste dal CCNL e un diritto di consultazione preventiva in caso di eventi e scelte aziendali che abbiano ricadute occupazioni o organizzative.

Concordato, inoltre, l’incremento del buono spendibile presso la mensa territoriale mentre viene confermato anche per i reparti produttivi una flessibilità in ingresso e in uscita di 30 minuti.

Su proposta della Rsu è stato radicalmente modificato il Premio di Risultato per renderlo più adatto alle mutate condizioni di mercato e confermato il consolidamento del 20% della media dei PdR al termine della vigenza contrattuale (31/12/2024); meccanismo che ha permesso negli anni l’istituzione e il graduale incremento di un Premio Feriale fisso e di importo uguale per tutti i dipendenti.

Questo rinnovo conferma il preciso impegno della Fiom di Bologna di estendere e rafforzare la contrattazione integrativa anche nelle Aziende medio-piccole e un ulteriore dimostrazione che quando i lavoratori e le lavoratrici decidono di organizzarsi insieme attraverso il Sindacato si riescono a ottenere importanti risultati.

Rsu Fiom-Cgil Multipack Srl

Fiom-Cgil Bologna

𝗔𝗧𝗧𝗘𝗡𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘‼ 𝐒𝐩𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐚𝐢 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐝𝐞 𝐩𝐫𝐢𝐯𝐞 𝐝𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐜𝐨𝐥𝐥𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐚 𝐝𝐢 𝐬𝐞𝐜𝐨𝐧𝐝𝐨 𝐥𝐢𝐯𝐞𝐥𝐥𝐨, 𝐨 𝐚𝐥𝐭𝐫𝐢 𝐢𝐬𝐭𝐢𝐭𝐮𝐭𝐢 𝐫𝐞𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐬𝐨𝐠𝐠𝐞𝐭𝐭𝐢 𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞, 𝐜𝐡𝐞 𝐧𝐨𝐧 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐬𝐮𝐩𝐞𝐫𝐦𝐢𝐧𝐢𝐦𝐢 𝐢𝐧𝐝𝐢𝐯𝐢𝐝𝐮𝐚𝐥𝐢 𝐨 𝐜𝐨𝐥𝐥𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐦𝐢 𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐧𝐞𝐥 𝐜𝐨𝐫𝐬𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐜𝐞𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐩𝐞𝐫𝐜𝐞𝐩𝐢𝐭𝐨 𝐮𝐧 𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐫𝐞𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐭𝐢𝐯𝐨 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐨𝐬𝐭𝐨 𝐞𝐬𝐜𝐥𝐮𝐬𝐢𝐯𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐚 𝐢𝐦𝐩𝐨𝐫𝐭𝐢 𝐫𝐞𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐟𝐢𝐬𝐬𝐚𝐭𝐢 𝐝𝐚𝐥 𝐂𝐜𝐧𝐥.