Per cambiare la manovra del Governo, contro la scelta della Fiat di cancellare il contratto nazionale.

La manovra economica annunciata dal Governo è ingiusta, socialmente insopportabile, fa cassa su chi ha sempre pagato, aumenta i divari fra i ricchi da una parte e lavoratrici, lavoratori, giovani e pensionati dall’altra producendo un impoverimento di massa e sempre maggiore incertezza nella vita delle persone.

Volantino 1

Volantino 2

Le foto (di R. Cere’)

La Segreteria della CdLM di Bologna, in accordo con i Segretari generali delle categorie, dà indicazione alle delegate e ai delegati, alle pensionate e ai pensionati di organizzare per la giornata del 15 luglio 2011 una iniziativa di protesta e mobilitazione contro la manovra economica e fiscale del Governo, con fermate, scioperi e assemblee da tenersi in tutti i luoghi di lavoro.  Continua a leggere